Comunismo Vs Consumismo

Comunismo Vs Consumismo

Due dei concetti basi del nostro mondo sono consumismo e comunismo. Il primo è il sistema economico in cui tutti o la maggior parte dei mezzi di produzione e di distribuzione sono di proprietà privata e sono gestiti a scopo di lucro. Questo concetto si contrappone, da più di un punto di vista, a quello di comunismo, che invece è una teoria secondo la quale la proprietà dei mezzi di produzione e di distribuzione appartiene alla comunità o alla società, dunque allo stato.

Si tratta di una differenza neanche troppo sottile, che ha avuto i suoi percorsi e sviluppi nel corso della storia. Vediamola meglio.

Il consumismo è un ordine sociale ed economico, una vera ideologia che incoraggia l’acquisto di beni e servizi in sempre maggiori quantità. Nel campo della politica, il termine “consumismo” è stato anche utilizzato per riferirsi a qualcosa di molto diverso, chiamato “movimento consumisti” o tutela dei consumatori, che mira a tutelare e informare i consumatori imponendo pratiche come la pubblicità onesta, delle garanzie di prodotto e delle norme di sicurezza migliorate. Nel campo dell’economia, invece, il termine si riferisce alle politiche economiche che pongono l’accento sul consumo di qualunque tipologia di oggetto, dalle auto all’abbigliamento online, dai viaggi alle scarpe da donna.

Praticamente identico al comunismo è raffigurato il socialismo, che altre volte viene alternativamente visto come una fase di transizione tra il capitalismo e il comunismo.

Andando a definire appunto il comunismo in termini di consumi, invece, vediamo uno Stato che decide cosa i suoi cittadini devono e cosa no, cosa possono fare e cosa no, poiché gestisce, come pensa sia meglio fare, tutto o la maggior parte dell’apparato produttivo nazionale.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *