Come la diffusione dell’educazione aiuta la democrazia nel mondo

Come la diffusione dell’educazione aiuta la democrazia nel mondo

Quando si parla di tipologie di governo, è ampiamente riconosciuto che la democrazia sia la migliore tra tutte. La “classe dirigente” che viene eletta dal popolo, la giustizia che è uguale per tutti e la possibilità, per chiunque, di “scalare” la classifica sociale ed entrare a far parte della classe dirigente stessa. La democrazia permette questo ed altro.

Non è un caso se la maggior parte dei paesi sviluppati, ovvero quelli con un tasso di alfabetizzazione e di cultura più alto, siano democratici: l’educazione aiuta la democrazia nel mondo. Studiando ci si rende conto delle varie possibilità che si hanno di governarsi, si capiscono le differenze e si intuisce come potersi migliorare sempre. Inoltre, si capiscono pro e contro delle varie forme di governo ed ecco che l’ovvia decisione è quella della democrazia, dove non c’è nessuno che comanda (come in una monarchia assoluta o in un governo dittatoriale, ad esempio) ma dove tutti possono dire la loro e prendere determinate decisioni.

A questo punto diventa fondamentale l’educazione per comprendere cosa è meglio e cosa non lo è. Di che tipologia di educazione stiamo parlando? Possiamo vederne due tipologie, anche se poi, alla fine, si riuniscono in una sola in termini di esperienze per l’essere umano.

La prima è quella che si riceve a casa, tra le mura domestiche, che serve a formare il carattere di base dell’individuo.

La seconda è quella scolastica, che si può avere sia nella scuola dell’obbligo che all’università, oltre che facendo esperienze di studio magari fuori dai confini nazionali, come quando si decide di seguire dei corsi di inglese all’estero, i quali, oltre a permettere di apprendere meglio la lingua, permettono anche di entrare in contatto con altre culture. Nnon è mai troppo tardi per imparare, come dimostrato dai tanti corsi per disoccupati diffusisi online.

Qualunque sia la decisione che si prende per studiare e migliorare la propria conoscenza non è importante, la cosa fondamentale è decidere di avere una certa educazione, per un mondo migliore e più democratico.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *